Step forward: vecchi blog, nuovi network

main stream prime time

Troppe parole online. Il blogging è un fenomeno globale. 88 lingue. 66 paesi. 6 continenti. E tutti a lodare i blog sotto l'egida della libertà d'espressione. Il blog viene così elevato al grado di luogo ideale per conversare. E' sufficiente il buon senso per capire che si tratta di una sopravvalutazione causata dall'entusiasmo. I social network hanno reso obsoleti i blog. Siamo già allo step successivo.

Vendor Relationship Management

Web cicale VS Web formiche

E' nato un altro acronimo. Non se ne sentiva il bisogno ma il contenuto è buono. VRM. Se ne può leggere in qualche post o wiki. Si tratta di un progetto ambizioso. A tratti utopico. Ergo, vale la pena di interessarsene. Ecco perché fare un salto a scaricarsi un articolo di Alan Mitchell, Iain Henderson e Doc Searls proprio qui. E chi se ne frega dei fini commerciali per cui è stato scritto.

Delegare la gestione del rapporto può risolvere la crisi del direct marketing?

The other side

dove non si parla ma si fa

Fermiamoci. Basta parlare di 2.0, blogs, feeds e conversazioni. Il vanghetto era un segnale fortissimo. Il Web non è ancora percepito come asset azienzale e ambiente da presidiare. Il web è uno "strumento di comunicazione", uno "strumento di gestione", "strumento di profilazione". Strumento?!? Dovremmo, con umiltà, concentrarci sul contesto. Crearlo educando. Raccontare la Rete come fa Weinberger con suo figlio. Non è mancanza di rispetto. Non si tratta di sottovalutare l'interlocutore ma di fare un onesto lavoro di condivisione e strutturazione del contesto, indispensabile per trasformare la percezione di web come strumento in web come ambiente.

Disclaimer

Questa pagina non è aggiornata

JTG non è un blog. Non ci sono "esperienze di ogni giorno, poesie, racconti, desideri (più o meno proibiti), disagi e proteste". La patecipazione sostituisce il protagonismo. L'hyperlink diluisce l'autoreferenzialità. JTG è una pagina, raramente aggiornata.

DISTRIBUITI #xx/'09

JUST RELEASED

FACTS